I CASTELLI DI FEDERICO II DI SVEVIA



immagine di: www.stupormundi.it
 Lagopesole, PZ

da: Cassi Ramelli

 Castell'Ursino, Catania

da: Cassi Ramelli

Prato

 


da: Cassi Ramelli
 Castel Maniace, Siracusa

da: supereva.it/prolocosannicandro/castello
Trani, BA

da: Cassi Ramelli

da: Cassi Ramelli
 Augusta, SR

da: Cassi Ramelli
 Castel del Monte, Andria, BA

 

CARATTERI DISTINTIVI DEI CASTELLI FEDERICIANI

 

Pianta regolare, se non condizionata da preesistenze, con o senza torri rompitratta al centro delle cortine.

Uso di torri ottagone (torre di Enna, Castel del Monte) o poligonali (ponte fortificato di Capua, torre maestra di Caserta).


Torre di Enna

 


 

Frequente presenza di illuminazione a mezzo di oculi, a disegno circolare o romboidale.
Gravina di Puglia

 


 

Finestre a doppia strombatura.
Castel Maniace, Siracusa

 


 

Costante uso di archi ogivali, a volte con ghiera d'arco ad eccesso in chiave.
Barletta

 


 


Castell'Ursino, Catania

Castel Maniace, Siracusa

 

Volte a crociera, costolonate o meno.

 


 

Leggera scarpa basamentale, come nei castelli philippiennes.
Castell'Ursino, Catania

 


 

Torri con pianta a smanco interno (a "L"), in Puglia, a Gioia del Colle e Bari.
Gioia del Colle

 


 

Ingresso apparentemente privo di ponte levatoio, ma invariabilmente protetto da una saracinesca.
Castel del Monte
 

 

Estrema ricchezza decorativa, con frequente uso di marmi pregiati.
Castel del Monte
 

Leverano, FG


Caserta Vecchia Capua, CE

 


 

Ambienti assai ricchi, ma poco differenziati. A Castel del Monte (BA) ed a Castel Maniace (SR) Ŕ impossibile localizzare lo spazio di cucina; forse la corte imperiale preferiva far conto sulle cucine da campo.

Castel Maniace, Siracusa
 

Gravina di Puglia


Camini a cappa conica.

Castel del Monte